• Francesca Lattanzi

Camper ed ecosostenibilità: 7+1 consigli per viaggi green - CamperistaSemiseria

Aggiornamento: 24 giu


Camper posteggiato in campeggio al tramonto
Camper ed ecosostenibilità: consigli per viaggi in camper green

Camper ed ecosostenibilità sono due concetti che possono facilmente andare d'accordo.

Si parla spesso di impatto ambientale, inquinamento e di ridurre i rifiuti. Come fare quindi delle vacanze in camper rispettando l'ambiente e inquinando il meno possibile.


Prima di iniziare ti ricordo che puoi ascoltare questo articolo anche sul podcast.


Di cosa parliamo in questo articolo

1. Quanto inquina un camper

2. 7 consigli per ridurre gli sprechi e l'impatto ambientale in camper

3. Consiglio +1: impara ad usare l'acqua per l'igiene personale e le pulizie




1. Quanto inquina un camper

Partendo dal presupposto che purtroppo inquiniamo non solo viaggiando ma anche stando a casa sul divano: già la bolletta dell'elettricità parla chiaro, e non voglio divagare con quanto inquinano gli imballaggi della spesa, il trasporto delle merci e tante altre "questioni" di prodotti che comunque ci servono, torniamo alla domanda che spesso molti mi pongono: quanto inquina il camper.


Spesso si pensa che i camper essendo grandi, pesanti, consumino molto, in realtà ci sono degli studi del 2007 ed uno più nuovo del 2013 che smentiscono questa teoria.

Te la riassumo brevemente: sono state confrontate vacanze in camper in piazzole/campeggi, viaggi in treno, in automobile, aereo e crociere in nave ed un altra lunga serie di parametri tra cui il fabbisogno di energia elettrica ed altre emissioni inquinanti.


Dai risultati è emerso che cito testualmente "Più breve è il viaggio di andata e ritorno e più lunga è la durata del soggiorno, più il camper diventa ecologico.

Lo studio ha però mostrato che per un pernottamento in hotel, si generano fino a dieci volte più emissioni per persona. E che i viaggi aerei e le crociere hanno di gran lunga il peggior record ambientale.

In un tour della Scandinavia, che copre circa 3.350 km, due campeggiatori in camper emettono circa 1.300 kg di CO2. Se i due avessero visitato gli stessi luoghi a bordo di una nave da crociera di categoria superiore, avrebbero emesso 2.769 kg.

Lo studio dimostra quindi che camper e roulotte sono molto più ecologici di quello che si pensa!" (per lo studio completo clicca qui)






Il nostro raffrescatore evaporativo portatile
Il raffrescatore evaporativo www.adamfresh.it: codicesconto Francesca2021

2. 7 metodi per ridurre gli sprechi e l'impatto ambientale in camper


Se sei camperista da un pò sei già confrontato con l'abitudine di non sprecare acqua, se ami fare libera dovresti amare la natura e tenerla pulita e ormai sono sempre più facilmente reperibili prodotti zero waste, con imballaggi ecologici o prodotti solidi sia per le pulizie del camper che per l'igiene personale.



Che misure puoi adottare per ridurre l'impatto ambientale quando viaggi in camper:



  1. Utilizza i pannelli solari per la produzione di energia: con i pannelli solari si sfrutta la luce solare (come quelli delle case) per produrre energia in camper, evitando così di allacciarsi alla corrente elettrica nei campeggi o nelle aree di sosta. Di pannelli solari ce ne sono di vari modelli, l'investimento iniziale non è da poco ma col tempo andrai a recuperare la spesa e aiuti l'ambiente: devo essere sincera è una spesa che non ho ancora affrontato, per tutte le informazioni ti condivido l'articolo di Campercatz la mia amica che vive in camper alle Canarie, sull'impianto fotovoltaico, dove ne parla in modo completo e dettagliato.

  2. In estate usa un condizionatore ecologico se mi segui sai che noi abbiamo scelto il raffrescatore evaporativo sia fisso che portatile, oltre ad essere efficace per i suoi bassi consumi funziona anche con la 12v quindi anche in viaggio, e serve solo acqua. Delle opzioni per rinfrescare il camper in estate ne ho parlato in questo articolo, mentre ti parlo in modo dettagliato del raffrescatore evaporativo in questo articolo e puoi acquistarlo con il mio codice sconto.

  3. In inverno valuta se scegliere un riscaldamento a gasolio se usi molto il camper in inverno ha un impatto ambientale, minore rispetto all'uso delle bombole a gas in dotazione: sulle possibilità per riscaldare il camper, trovi tutte le spiegazioni in questo articolo.

  4. In cucina anche la scelta del frigorifero aiuta a ridurre i consumi, il frigorifero a compressore potrebbe essere un alternativa, ma bisogna anche valutare in base alla tipologia di viaggi che si fanno. Evita stoviglie e accessori monouso, trovi dei validi set di piatti nell'articolo in cui ti parlo della cucina del camper e come arredarla.

  5. Cibo e rifiuti: una buona programmazione degli acquisti aiuta ad evitare gli sprechi, prova i prodotti locali e stagionali, oltre a contribuire all'economia della zona conoscerai nuovi gusti e sarai più sostenibile. Mentre per quello che riguarda i rifiuti in tutti i campeggi e in molte aree di sosta ci sono le aree dedicate alla raccolta differenziata. Se sei in libera raccogli tutto e porta i rifiuti nelle discariche o nelle aree ecologiche.

  6. Usa contenitori riciclabili per quando ti sposti: borracce, borse riciclabili insomma sostituisci la plastica, il pet e tutto quello che sono rifiuti inutili.

  7. Gli ecocamping: molti campeggi stanno utilizzando materiali sostenibili ed energie rinnovabili, usano i pannelli solari per le docce, illuminazione LED, il personale si sposta in bicicletta, noi siamo stati al camping Union Lido ed il camping Umag in Croazia sono due ecocamping o che comunque si stanno muovendo rapidamente verso un basso impatto ambientale. Cercando su google ecocamping troverai tante informazioni e strutture.


Camping Union Lido:





3. Consiglio +1: impara ad usare l'acqua per l'igiene personale e le pulizie


Il nostro disgregante enzimatico Ewts, codice sconto camperistasemiseria+10
Disgregante enzimatico ewts.it codice sconto Camperistasemiseria+10

Ecco una serie di accorgimenti per risparmiare sull'acqua (che sono valide anche a casa):

  • oltre a chiudere il rubinetto quando ti insaponi mentre fai la doccia, lavi le mani o i denti e accendere l'acqua solo al momento del risciacquo, puoi usare una bacinella se devi farti la barba, se proprio non puoi fare a meno del bidet anche in camper puoi acquistare la doccetta portatile, la trovi a prezzi accessibili qui su Amazon.

  • Gli stessi accorgimenti che prendi per l'igiene personale li puoi adottare anche quando lavi i piatti: puoi anche installare i dispositivi di risparmio idrico sui lavandini, i risparmi sono notevoli.

  • Se fai la pasta come ben sai non puoi versare l'acqua di cottura della pasta nelle tubature del camper. Puoi lasciarla intiepidire e usarla per lavare i piatti.

  • Puoi utilizzare detersivi solidi anche per lavare i piatti su Amazon ne trovi di tutti i tipi: al sapone di Marsiglia, oppure al limone.

  • Come sai per le pulizie del camper uso un unico prodotto anche per pulire i cani, anche questo naturale, efficace e rispettoso sia dell'ambiente che del camper che sono i microrganismi effettivi di cui ho parlato in modo approfondito già in questo articolo.

  • Per il wc del camper abbiamo scelto un disgregante ecologico ti lascio il link all'articolo dove oltre ad essere ben spiegato, trovi anche il codice sconto.

  • Per l'igiene personale valgono gli stessi discorsi delle pulizie, cambiano ovviamente solo i prodotti, prossimamente preparerò un articolo con i miei prodotti preferiti visto che tra capelli, viso, corpo, pelle secca pelle grassa, protezione solare, potrei andare avanti ancora per molto, farò quindi un articolo dedicato con tutti i prodotti provati e approvati anche dai miei adolescenti esigenti.



Come al solito mi auguro di averti lasciato suggerimenti utili, ti ho lasciato anche diversi link per i tuoi acquisti, se hai bisogno di altre informazioni, scrivimi pure nei commenti, oppure unisciti al gruppo telegram "camperista semiseria" dove ci scambiamo suggerimenti e mete per il camper.





Concludo con una piccola autopromozione: visto che sono una Pinterest coach, insegno ad usare Pinterest, ho creato un ebook.

Quindi se oltre ad essere camperista, hai un blog, un canale YouTube o uno shop on line dove vendi i tuoi prodotti, Pinterest potrebbe essere la piattaforma che ti può aiutare a portare traffico ai tuoi canali.

E' una guida base tecnica, non strategica, ma può esserti utile per iniziare a muoverti su Pinterest e creare contenuti che convertano. Se hai bisogno di informazioni su Pinterest in caso scrivimi una mail.

Clicca sul titolo per avere il tuo "manuale base per usare Pinterest da app".

e se non conosci bene Pinterest: Puoi vedere come funziona e seguirmi su Pinterest.

___________________

DISCLAIMER

Questo articolo contiene link a prodotti miei o di affiliazione per prodotti/servizi che mi sento di consigliare e di cui sono soddisfatta. Questo significa che per ogni acquisto che farai partendo da questi link, le aziende riconosceranno al mio blog una piccola commissione (chiaramente senza alcun sovrapprezzo per te che acquisti!) o guadagnerò dalla vendita del mio prodotto.

Un metodo che ti potrebbe far conoscere nuovi prodotti e che ti permette di sostenere il nostro lavoro di blogger.

Francesca






486 visualizzazioni0 commenti