• Francesca Lattanzi

In camper con gli animali: cosa serve, cosa sapere - Camperistasemiseria

Aggiornamento: 5 giorni fa


Il nostro chihuahua seduto in dinette visto dal posto guida
In camper con i cani

Viaggiare in camper con i nostri amici a quattro zampe è molto piacevole, gli animali fanno parte della famiglia e il camper, diventa anche per loro come una seconda casa. Questo modo di viaggiare inoltre potrebbe essere anche più semplice per un cane che non ama i cambiamenti, ma che fatica a stare senza la sua famiglia affidato ad altre persone.


Se hai appena preso il camper, o una caravan, oppure se è appena arrivato un cane o un gatto o un altro animale (ho visto anche pappagalli camperisti) e vuoi che viaggi con te, per essere sicuro che non ci siano spiacevoli sorprese, la prima cosa da fare è abituare il tuo amico al camper, un pò come quando il cucciolo arriva a casa e deve conoscere il nuovo ambiente, è lo stesso discorso.


Come si può fare concretamente?

1. Fai salire il cane o il gatto in camper e lasciagli il tempo di conoscere il nuovo ambiente, lascialo girare, metti la sua coperta e i suoi oggetti preferiti e cerca di capire se dove sono posizionati gli piace e se possono anche essere posti sicuri da utilizzare durante gli spostamenti per metterci ad esempio il trasportino.

2. Prova ad accendere il motore e se il cane è tranquillo fai un breve giro nei dintorni altrimenti abitualo solo al rumore del motore acceso e farete un giro la volta seguente.

3. I cani e i gatti amano stare con noi "bipedi" anche in vacanza, per cui se rispetti i suoi tempi vedrai che si abituerà in fretta e sarà un viaggiatore entusiasta.




Ma di cosa parliamo in questo articolo:

  1. Viaggiare in camper con gli animali: preparazione al viaggio e informazioni utili

  2. Durante il viaggio: regole, sicurezza, gestione del mal d'auto, o ansia di cani e gatti

  3. Viaggiare in estate e in inverno con i cani o gatti

  4. In camper con i cani: in campeggio, nelle aree di sosta, in libera

  5. In viaggio in camper con i cani: città e musei




Il nostro cane che guarda fuori, in un campeggio immersi nella pineta
Chihuahua da guardia

1. VIAGGIARE IN CAMPER CON GLI ANIMALI: preparazione al viaggio e informazioni utili


Abbiamo visto come abituare il nostro animale al camper... perfetto... tutto risolto, siamo pronti a partire!

Alt!

Ferma!

Attenzione anche se il camper è nostro, e l'animale anche, non possiamo fare come vogliamo. Prima di partire, bisogna sapere e rispettare alcune regole, importanti per la sicurezza di tutti, e per evitare multe.


Per viaggiare il nostro amico a 4 zampe ha bisogno:

  • passaporto : che riporta il nome e la descrizione dell'animale, il numero microchip, i dati del proprietario e tutte le vaccinazioni fatte.

  • vaccinazione antirabbica valida - la vaccinazione deve essere fatta o rinnovata 21 giorni prima della data di partenza, e se il viaggio è lungo, prevedi una sosta da un veterinario per rifarla nei tempi di rinnovo (2 o 3 anni a seconda del principio attivo)

  • microchip

  • guinzaglio (in Svizzera i cani vanno tenuti al guinzaglio, mi risulta anche in Italia e nel resto dell'Europa)

  • museruola: in diverse nazioni sui mezzi pubblici la museruola è obbligatoria: in Austria, in Italia ad esempio.

  • farmacia da viaggio per il cane / gatto (con il necessario per disinfettare .... e se il tuo animale prende medicinali fai in modo di averne a sufficienza o assicurati che potrai comprarne nelle farmacie o dai veterinari del luogo scelto per la villeggiatura) - trovi in fondo un file con la lista da scaricare e stampare.

  • assicurazioni: in Svizzera ad esempio gli animali si possono assicurare dalle malattie e infortuni (si amici svizzeri, è una cassa malati ma per animali) e si può stipulare una polizza di assicurazione responsabilità civile "per cani" per proteggersi dai danni causati dal cane: sia a oggetti che alle persone, in caso chiedi al tuo assicuratore di fiducia.

(Ti consiglio di informarti se cambi nazione: in alcune nazioni ci sono regole diverse o sono richieste vaccinazioni supplementari. Spesso il veterinario è a conoscenza delle normative oppure sa indicarti a chi rivolgerti)



I nostri tre chihuahua seduti prima della partenza
I nostri 3 cani prima di partire seduti sulla dinette

Per partire tranquillo accertati di avere una piccola farmacia da viaggio con tutto l'occorrente per piccoli imprevisti:

  • Pinzetta per zecche

  • Disinfettante

  • Pastiglie per la sverminazione

  • Materiale di primo soccorso (medicazioni sterili per ferite, cerotti, bendaggi, garze)

  • Guanti monouso

  • Pomata per ferite

  • Carbone attivo (contro avvelenamenti)

  • Antiparassitari spot-on

  • Collare anti-zecche e antipulci: e controllagli regolarmente il pelo

  • ... eventuali medicinali specifici per le problematiche del tuo animale

Se il cane presenta segni di stress, spossatezza o altri comportamenti anomali, è necessario consultare un veterinario.




2. DURANTE IL VIAGGIO: regole, sicurezza, mal d'auto e ansia

Durante il viaggio i cani e i gatti devono essere tenuti al sicuro da pericoli ed evitare che disturbino e distraggano il guidatore, andandogli sul viso (più il caso di un gatto) o che vadano ad intralciare i pedali.

Per la sicurezza di tutti, ci sono queste possibilità:

  • nel trasportino, che è di varie dimensioni: se hai più di un cane, devi prevedere un cane per trasportino.

  • una prolunga con un adattare per la cintura di sicurezza che affranchi alla pettorina

  • un separatore, griglia o rete, che evita che l'animale raggiunga la zona dove si guida

(anche in questo caso ti consiglio di informarti nella nazione in cui viaggi se ci sono delle regole precise: la griglia/rete che generalmente si usa in auto, so che è approvata in Svizzera ma non so in altre nazioni).



Cane che guarda nel cestino della spazzatura e sembra che sta poco bene
Cani e mal d'auto

MAL D'AUTO O ANSIA

Molti animali soffrono di mal d'auto, i gatti non amano gli spostamenti e potrebbe essere necessario più tempo per abituarli (infatti ho due gatte ma non le porto in camper si stresserebbero troppo, mentre la mia amica Chiara vive e viaggia in camper col suo gatto clicca qui per il suo blog).

I cani sono abituati alle uscite ma potrebbero avere piccoli disturbi durante il viaggio: ad esempio con noi viaggiano 3 chihuahua (se mi seguite sui social ormai li conoscete bene):

- Akemi sta sempre bene è tranquilla, come non averla,

- Trudi va in agitazione passa il viaggio sveglio, si sta abituando adesso dopo 3/4 viaggi e fa qualche pisolino, piano piano si migliora,

- Ramses sta proprio male: nausea, vomito, fiatone, orecchie indietro... Il veterinario mi aveva consigliato di dargli da mangiare ma 2 ore prima della partenza o di tenerlo digiuno, nessuno dei due metodi ha dato risultati e stava male ugualmente, ho fatto un pò di esperimenti e la cosa che funziona è: appena sveglio una miscela di oli essenziali rilassante (o della lavanda) mi raccomando alla qualità, gli do da mangiare un paio d'ore prima di partire ma 1/3 della sua porzione normale e 5 minuti prima di partire una miscela digestiva (sempre a base di oli essenziali). Con questo metodo è molto più tranquillo e non è più stato male.

Anche per l'agitazione di Trudi uso degli oli essenziali come la lavanda, chamomilla, bergamotto o miscele preparate apposta con oli rilassanti e vedo che lo aiutano.


LE PAUSE "BISOGNINI" E PER SGRANCHIRSI

Le pause sono importanti, conoscendo il tuo cane più o meno sai gli orari "dei bisogni" se sfrutti quei momenti per fermarti e approfitti per farlo sgranchire un pò, poi potrai riprendere il viaggio e si riaddormenterà tranquillo... Durante il viaggio personalmente evito cibo e limito acqua, soprattutto a Ramses, per evitare che stia male.



VIAGGIARE IN ESTATE E IN INVERNO CON CANI O GATTI

Attenzione ai colpi di calore e in inverno anche al freddo (se non hai ancora esperienza, anche il camper si scalda se sotto il sole e si possono raggiungere alte temperature, al contrario in inverno anche se coibentato si raffredda facilmente, tenere al minimo il riscaldamento anche di giorno permette di tenere una temperatura costante, e controlla sempre il gas: i camperisti più esperti confermeranno che il gas generalmente finisce alle 3 di notte) .



il nostro chihuahua in camper in inverno nelle coperto
Cani in inverno. Il freddo in camper

CANI IN INVERNO:

I camper più moderni sono ormai organizzati anche per le basse temperature, ma comunque il camper se il riscaldamento è spento si raffredda facilmente, noi teniamo sempre il riscaldamento acceso (anche se siamo in giro) al minimo e come rientriamo lo alziamo e teniamo sotto controllo il gas. Ci sono vari metodi per riscaldare il camper (ne parleremo a breve) e non preoccuparti in camper non si soffre assolutamente il freddo, anzi è bellissimo stare in camper quando nevica. Noi abbiamo le bombole del gas che ovviamente hanno una durata limitata, ma ci sono altri metodi per scaldare il camper. Ne ho parlato in questo articolo: https://www.camperistasemiseria.ch/post/scaldare-il-camper-in-inverno-camperistasemiseria


I nostri cani sono piccoli e in inverno bisogna coprirli bene, lo stesso vale per i cani a pelo corto, in camper abbiamo dei "sacchi nanna" (oppure i cani si mettono direttamente sotto il piumino) delle coperte in pile sotto la dinette e ho sempre un asciugacapelli a portata di mano per asciugarli o scaldarli.



Il nostro cane che fa il bagnetto in una lettiera riciclata del gatto
Cani in camper in estate

CANI IN ESTATE:

Attenzione ai colpi di calore! Se hai la sfortuna di avere il camper posteggiato tutto il giorno sotto il sole si surriscalda. Per l'estate abbiamo appena preso il raffrescatore evaporativo portatile: se ti dovesse interessare ho preparato un articolo in cui lo spiego nei dettagli: clicca qui per il link, ho anche il codice sconto: allo step 3 inserisci Francesca2021. La cosa comoda di questo raffrescatore è che essendo portatile oltre ad averlo usato molto bene IN camper, lo mettevo anche FUORI sotto il tendalino, vicino alla recinto dove mettiamo i cani quando siamo fuori. Noi inoltre abbiamo una vecchia lettiera delle gatte in cui mettiamo un pochino d'acqua e che utilizziamo come piscina (Akemi gradisce sempre molto).







3. CANI IN CAMPEGGIO / AREA DI SOSTA / LIBERA


Foto del nostro cane che guarda fuori dalla finestra del camper: vista su un prato e in lontananza il lago
Vista dal camper anche il nostro cane apprezza

Personalmente non facciamo libera, ma confido che chi fa libera conosca i propri cani e si comporti come se fosse in passeggiata.

Quando siamo in campeggio lasciamo i cani da soli in camper per poco tempo.

Mentre nelle aree di sosta preferisco evitare (a mano che il camper non è a vista),


In ogni caso è sempre bene abituare gradualmente il cane o il gatto a stare da solo anche se in poco tempo. Ricorda che in ogni campeggio, o area di sosta, i rumori e gli odori sono diversi, cambiano i punti di riferimento e questo può stressare i nostri cani e gatti. Anche lo spazio è più piccolo, c`è più movimento e il loro riposo è disturbato rispetto a casa. I miei cani tornano sempre piuttosto stanchi dai viaggi, prevedi anche questo aspetto e momenti in cui possano riposare (nelle ore più calde ad esempio li lasciamo chiusi in camper col raffrescatore a tutta velocità, al buio, anche se noi stiamo o fuori in modo che loro non ci vedano e dormano qualche ora tranquilli.




Il nostro cane in piedi sui gradini che aspetta di essere preso per salire
Il nostro cane che aspetta il suo turno per salire sul camper

CANI IN CAMPEGGIO: non sempre i cani sono accettati, certi ne accettano massimo 2, certi campeggi dicono di accettare i cani, ma non sono ammessi in tutte le zone del campeggio, la spiaggia cani non è tutta la spiaggia ma a volte un fazzoletto malandato...

Ricorda sempre di chiarire questi aspetti quando prenoti:

  • se e quanti sono accettati,

  • molti fanno pagare ma non offrono nulla (quindi se vai in inverno ci può anche stare, se ti fermi un paio di notti e poi visiti i dintorni anche, ma se hai bambini e vuoi fermarti in un campeggio perchè vuoi che i figli facciano amicizia, puoi trovare campeggi che offrono qualcosa in più allo stesso prezzo,

  • chiedi nel prezzo che servizi sono compresi,

  • se hanno la spiaggia chiedete se è prevista la doccia (Akemi adora fare il bagno nell'acqua salata ma poi le prude molto la pelle: devo assolutamente lavarla... Ma lei pesa 3 chili e in qualche modo la lavo ma se hai un Golden o un Doberman, la cosa è più scomoda. E se per voi è importante che il cane venga in spiaggia con voi, cerca di capire quanto è grande la spiaggia,

  • ci sono campeggi che offrono campi di agility, piscina e spiaggia cani, doccia, e via di seguito: MA in alcuni, i cani sono accettati solo in determinate aree del campeggio: anche in questo caso può diventare scomodo se la sera vuoi uscire con tutta la famiglia, cane compreso, ma i bambini vogliono andare in sala giochi e il cane in quella zona non ci può andare.

  • chiarisci sempre questi aspetti in modo da valutare se quello che ti offrono è compatibile con la tua famiglia (generalmente anche nei campeggi più tolleranti i cani non sono ammessi nei negozi di alimentari, nell'area piscina, e in alcuni casi nei ristoranti)

  • ricorda anche che nei campeggi è obbligatorio tenerli al guinzaglio e in certi casi chiedono la museruola (ad esempio nelle spiagge cani), quando siamo andati al Barricata sul delta del Po era obbligatoria, ma nessuno l'aveva e non hanno fatto controlli (per fortuna).



ANGOLO RELAX

E' importante che il cane / gatto abbia il suo posto nel camper o nella caravan, dove potersi rilassare e sentirsi al sicuro, ai nostri piace stare sotto la dinette (tavolo), gli abbiamo messo delle coperte e delle cuccette e stanno spesso li. A loro piace anche stare sui sedili della dinette e di notte dormono con noi nel letto in coda, essendo piccoli gli abbiamo creato una rampa per salire e scendere e un pannello scorrevole per evitare che cadano.

Per l'estate o quando fa caldo abbiamo creato una rete con un supporto in legno su misura che mettiamo "sulla porta" se preferiamo che restino in camper ma ci vedano se siamo sotto il tendalino, mentre quando non fa molto caldo che stanno con noi sotto il tendalino, abbiamo comprato dei recinti in ferro pieghevoli e stanno fuori con noi.

Molti cani sono legati con un lungo guinzaglio in modo che possano muoversi liberamente senza allontanarsi, ho anche visto camperisti che recintano tutta l'area dove sostano e il cane si muove liberamente.






4. CANI IN VISITA A CITTÀ E MUSEI

Prima di visitare musei, castelli o luoghi particolari ci informiamo sempre se i cani sono i benvenuti, se non lo sono, o ci dividiamo (a dipendenza della durata della visita) oppure evitiamo di andare, i nostri sono cani di piccola taglia e visto che quando andiamo via giriamo molto, abbiamo preso un passeggino dove poterli mettere quando sono stanchi, quando ci sono troppe persone, se fa troppo caldo (così evitano di stare a contatto con l'asfalto, gli arriva più aria fresca e mettiamo una copertina di quelle rinfrescanti), se fa troppo freddo (in inverno hanno tante coperte), e grazie al passeggino siamo potuti entrare in posti dove altrimenti i cani non potevano entrare perché si può chiudere la capottina evitando così anche la museruola...

Anche perchè nel nostro caso la museruola l'abbiamo ma per educazione: i nostri cani non hanno praticamente il muso, per cui non si riesce a mettergliela.



Concludo con questa lista riassuntiva delle cose da avere:


  • Passaporto per animali da compagnia

  • Certificati medici

  • Farmacia da viaggio

  • Certificati di assicurazione

  • tappetino

  • ciotole per cibo e acqua - ci sono delle comodissime ciotole pieghevoli e delle bottigliette fatte apposta con un beccuccio che funge da ciotola per bere.

  • cibo, premietti, ossi, corno di cervo : se i vostri cani fanno la Barf dovrai attrezzarti per il cibo congelato (se il camper o la caravan non hanno il frigorifero con li congelatore in alcuni campeggi ci sono dei congelatori a noleggio), i nostri cani mangiano "Almo Nature" una marca che non si trova in tutti i negozi per questo motivo partiamo già con le scorte di cibo per tutta la durata del viaggio

  • giocattoli

  • guinzaglio

  • museruola

  • collare con recapiti dei proprietari

  • asciugamano di spugna

  • sacchetti per gli escrementi

  • spazzola

  • protezione solare: ombrellone, tenda da sole, parasole

  • attrezzatura per fissare il cane all'esterno

  • tappetino rinfrescante

  • collare luminoso

  • lunghina

  • salvagente (se necessario)

  • acqua






Per tutte le domande e per sapere come ci siamo organizzati, puoi anche unirti al nostro gruppo Telegram: Camperista Semiseria dove abbiamo cani di tutte le taglie. Clicca qui:

https://t.me/camperistasemiseria1


82 visualizzazioni2 commenti

Post recenti

Mostra tutti