• Francesca Lattanzi

FORTE DI BARD: cosa devi sapere

Aggiornamento: set 2





Il nostro tour Natalizio di gennaio 2020 è iniziato con una giornata a Torino al Parco del Valentino, (quando andiamo a Torino sostiamo all'area sosta Grinto), poi siamo partiti direzione Valle D'Aosta. Le idee erano varie, la meteo incerta, l'unica cosa sicura era la seconda tappa:

visita al Forte di Bard.


Dopo la visita al Forte abbiamo deciso di partire e concludere la nostra vacanza facendo qualche giorno a Cogne: clicca qui per tutti i dettagli.







Cosa troverai in questo articolo?

  1. Il Forte di Bard informazioni generali

  2. Il Forte di Bard nel dettaglio

  3. I personaggi che hanno fatto la storia del Forte di Bard

  4. Cosa vedere del Forte di Bard

  5. Il borgo di Bard

  6. Come arrivare al forte di Bard: dove fermarsi col camper






1. IL FORTE DI BARD INFORMAZIONI GENERALI

Il Forte di Bard è una fortificazione di sbarramento medievale. Le prime menzioni risalgono all'anno 1304, periodo in cui viene spesso nominato dai viaggiatori, anche se si pensa che le sue origini siano molto più antiche: ci sono tracce che fanno pensare a qualche piccola costruzione a scopo difensivo già in epoca romana, vista la posizione strategica per entrare in Valle D'Aosta.


Il Forte di Bard è stato completamente distrutto i primi dell'800 da Napoleone, quello che vediamo è la ricostruzione avvenuta tra il 1830 e il 1838 dalla famiglia Savoia.

Il Forte è composto da tre corpi di fabbrica studiati per essere sia autonomi che per garantire protezione e difesa reciproca. Si può accedere alla sommità del Forte tramite 3 ascensori panoramici oppure fare a piedi i 106 metri di dislivello.

Dopo vari anni di totale abbandono, è stato completamente restaurato e aperto ai visitatori nel 2006.






2. IL FORTE DI BARD NEL DETTAGLIO


La piazzaforte è costituita da tre corpi di fabbrica posti a diversi livelli, tra i 400 e i 467 metri. Con un totale di 283 stanze, ospitava 416 soldati (anche di più se utilizzavano giacigli a terra).

I tre corpi fabbrica chiamati "Opera" sono così organizzati:


1. L'Opera di Ferdinando è il più basso ed è a forma di tenaglia, è costituito da due corpi di fabbrica, l'inferiore e il superiore, all'interno è ubicato il museo delle Fortificazioni e il museo delle Frontiere.

L'Opera Mortai situata alle sue spalle, ospita la polveriera e locali destinati a mostre temporanee e laboratori didattici.


2. A circa metà della rocca si trova l'Opera Vittorio con il suo percorso itinerante "Le Alpi dei Ragazzi" che ha lo scopo di avvicinare i giovani all'alpinismo.


3. Mentre in cima, troviamo la più imponente delle tre opere, l'Opera di Gola; ha "una cinta" su cui poggiano tutti i fabbricati, ed è a difesa del lato sud. Sulla cima inoltre si trova l'Opera Carlo Alberto dove c'e il grande cortile quadrangolare della piazza d'armi, il museo delle alpi, e altri spazi dedicati alle mostre temporanee.

All'interno dell'Opera Carlo Alberto si trovano anche le prigioni: sono 24 piccole e spoglie celle di 1,3x2 metri dove venivano rinchiusi i prigionieri durante la terza "Insurrection des Socques" nel 1854. All'interno delle prigioni ci sono vari pannelli informativi in cui è spiegata la storia delle prigioni nel dettaglio, e in una sala al piano inferiore viene proiettata la storia del Forte dai primi insediamenti ai giorni nostri. Le prigioni, che poi sono state trasformate in magazzini, sono davvero anguste: è impressionante pensare che delle persone erano rinchiuse in quelle celle microscopiche.


Il Forte di Bard in cifre:

14.467 metri quadrati di superficie

3'600 metri quadrati di aree espositive

2'036 metri quadrati di cortili interni

9'000 metri quadrati di tetto

283 locali

385 porte

296 feritoie

806 gradini

oltre 500 maestranze coinvolte

153'737 metri cubi di terreno rimosso

112'705 metri di cavi elettrici




3. I PERSONAGGI CHE HANNO FATTO LA STORIA DEL FORTE DI BARD


Una cosa che non tutti sanno è che Il Forte di Bard è stato scelto dalla Marvel per girare alcune scene del film "Avengers: age of Ultron". Per intenderci è il castello dei cattivi, dove Ultron mette a punto il suo piano per distruggere il pianteta. La sede dell'Hydra, acerrima nemica dello Shield, in cui il Barone Von Strucker conta sulla collaborazione dei gemelli Scarlet Witch e Quicksilver. Quando arrivi al forte vieni accolto dalla statua di Hulk.


Ma altri "personaggi illustri" sono passati dal Forte, anche se non con le migliori intenzioni. Uno è stato Napoleone nel 1800 quando durante la seconda campagna d'Italia invase la Valle D'Aosta mettendo il Forte di Bard sotto assedio per due settimane, finendo col distruggerlo: il forte che vediamo adesso è stato ricostruito dai Savoia tra il 1830 e il 1838 per evitare nuove aggressioni francesi.

Con Napoleone, nell'Armée de Reserve c'era un giovane combattente diciassettenne, Henry Beyle, conosciuto ai molti come Stendhal, che descrisse come il suo battesimo del fuoco quella cruenta battaglia.

Anche Camillo Benso conte di Cavour "soggiornò" a Bard, mandato come supervisore alla costruzione del Forte, visse però l'incarico e l'isolamento come una punizione (definendola un esilio), esperienza che lo portò ad abbandonare la carriera militare a favore di quella politica.






4. COSA VEDERE DEL FORTE DI BARD

Oltre al Forte e al caratteristico borgo, molte sono le mostre e gli eventi, anche in costume, in programma ogni anno, ti consiglio di controllare il sito ufficiale per restare sempre aggiornato su orari, prezzi e norme covid.

Inoltre il tratto tra Verres e Pont-Saint-Martin, dove si trova il Forte di Bard, fa parte dell'antica l'antica via Francigena (che univa Canterbury a Roma).


Come già accennato in ogni corpo fabbrica del Forte, chiamata "Opera" trovi dei musei o percorsi didattici molto interessanti:

Museo delle Alpi : racconta la montagna, vissuta e trasformata dall'uomo.

Prigioni del Forte : durante la visita alle prigioni, troverai i pannelli didattici dove puoi leggere gli avvenimenti e vedere il video con la storia del Forte.

Il Ferdinando : il museo delle fortificazioni vedrai plastici, filmati e foto anche autentiche, rappresentazioni di armi e sezioni murarie di fortificazioni

Il Ferdinando : museo delle Frontiere offre un percorso centrato sul concetto di frontiere e la sua evoluzione sia dal punto di vista politico che economico e culturale

Le Alpi dei ragazzi : dove i ragazzi si possono divertire e avvicinarsi all'alpinismo formando delle cordate, indossando imbracature con corde e moschettoni da alpinista, preparando lo zaino, è un percorso "ideale" che porta i ragazzi fino alla vetta del Monte Bianco alla scoperta dello yeti.

Per gli amanti dello shopping trovi un fornito

bookshop : con gadget e pubblicazioni per chi vuole approfondire la conoscenza del forte e della Valle D'Aosta (sul sito c'e anche lo shop online)

e se vuoi provare l'emozione di dormire nel Forte,all'interno dell'opera Carlo Alberto si trova l'Hotel Cavour.

Il Forte di Bard promuove poi anche varie iniziative a favore della "tutela ambientale".


L'accesso alle prigioni e ai musei è vietato ai cani, avendo noi cani piccoli (che stanno in braccio o in passeggino), avevamo telefonato per domandare se era possibile portarli e ci avevano dato il permesso: consiglio quindi di chiamare.


Per le persone disabili il Forte è accessibile a tutti i livelli




5. IL BORGO DI BARD

Servirebbe un articolo a parte per parlare di questo piccolo borgo, noi siamo saliti al Forte con gli ascensori e siamo scesi a piedi proprio per goderci la passeggiata nel borgo. Oltretutto era il 2 gennaio, era tutto addobbato con luci natalizie, decorazioni sulle porte e finestre, i presepi nelle fontane, un insieme molto suggestivo.

Il Borgo di Bard è considerato uno dei 20 più bei borghi d'Italia, con i suoi 3km di superficie e i suoi circa 160 abitanti è un tipico villaggio dall'aspetto medioevale, ed è praticamente intatto. Nella via centrale, si respira un atmosfera d'altri tempi, non oso pensare che bella in occasioni di manifestazioni e sfilate in costume medievale.

Da vedere:

la casa Urbano sede dell'antico mulino,

la casa Valperga sulla cui facciata è presente un elegante bifora, ora tamponata, affiancata da due finestre a crociera,

la casa Ciuca oggi adibita a casa per ferie ed enoteca,

la casa Challant con la sua caratteristica piazzetta, le finestre in pietra e i suoi affreschi, sul lato verso la strada, si appoggia verso un arcata al centro della quale si trova una finestra a crociera con decorazione a corporatura, e al primo piano c'e un elegante salone con un ricco soffitto a cassettoni,

l'antica fontana che si trova incassata sotto l'arco di fronte a Casa Challant. la casa del Vescovo,

la casa della Meridiana,

il Palazzo Nicole, residenza degli ultimi conti di Bard, sulla cui facciata si notano ancora i fori dei proiettili dell'assedio del 1800.






6. COME ARRIVARE AL FORTE DI BARD DOVE FERMARSI COL CAMPER

Il forte di Bard si trova all'imbocco della Valle D'Aosta, a circa 50 km da Aosta, e 80 da Torino, è accessibile dalla SS 26 della Valle d'aosta e con l'autostrada A5. L'uscita è ben indicata, è quella dei castelli di Pont Saint-Martin a sud e Verrès a Nord


Ci sono vari posteggi alcuni gratuiti altri a pagamento, quelli più lontani hanno anche un servizio navetta, ti consiglio di guardare il sito per tutti i dettagli.


Dove sostare col camper?

Noi ci siamo fermati all'area sosta “Le Raffor” è un area con accesso automatizzato a 15 minuti a piedi dal Forte, offre il carico e scarico, colonnine con allaccio a gettoniera, barbecue e area picnic, no bagni, no doccia. L'unico problema che quando siamo andati noi abbiamo pagato per 24h perché era la tariffa minima anche se ci siamo fermati solo il pomeriggio per la visita al Forte, purtroppo però essendo arrivati al pomeriggio, tutti gli altri posteggi erano pieni. non so dire se era un guasto o se si paga sempre così tanto.


C'è anche il parcheggio comunale a pochi minuti dal Forte in cui sono accettati i camper, non ha servizi, è gratuito ma se vuoi fermarti la notte pare sia piuttosto rumoroso, visto che è vicino alla strada...

.





🙋🏻‍♀️ Ci sei già stato? Ti piacerebbe andarci? Ti aspetto nel canale Telegram dove con altri camperisti ci scambiamo le nostre esperienze








Per tutti i dettagli il sito ufficiale del Forte di Bard è

www.fortedibard.it

Instagram

Facebook








20 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti