• Francesca Lattanzi

Fioritura della Lavanda a Sale San Giovanni in camper - CamperistaSemiseria

Aggiornamento: 24 giu


La fioritura della lavanda a Sale San Giovanni con una cascina in lontananza
Fioritura della Lavanda a Sale San Giovanni in Camper

Per chi pensa che per vedere la fioritura della lavanda si debba per forza andare lontano, ho una buona notizia: la si può vedere anche in Italia, in Piemonte e altre zone d'Italia troverai diversi campi di lavanda.


In questo articolo ti voglio spiegare perchè abbiamo scelto di andare a vedere la fioritura della lavanda in camper proprio a Sale San Giovanni.


Di cosa parliamo in questo articolo che puoi anche ascoltare nel podcast del nostro weekend a Sale San Giovanni e dove abbiamo sostato in camper:


1. La fioritura della lavanda

2. Perchè a Sale San Giovanni in camper

2. Sale San Giovanni e la fioritura della lavanda

3. Dove posteggiare a Sale San Giovanni

4. A Sale San Giovanni in camper: il camping Horse

5. Una mattinata a priero





1. La fioritura della lavanda

Da appassionata di prodotti naturali e oli essenziali, tra l'altro l'olio essenziale di lavanda non manca mai ne in camper, ne a casa, sia come repellente per gli insetti che per le sue altre proprietà di cui ho parlato anche in questo articolo, erano anni che volevo andare a vedere i campi di lavanda nel periodo della fioritura.

Ovviamente la natura non decide in base ai miei impegni, e nella mia wishlist viaggi la visita ai campi di lavanda è rimasta ferma per qualche anno.

Finalmente siamo riusciti ad andare, anche se con un paio di settimane di anticipo rispetto alla piena fioritura: la lavanda a Sale San Giovanni generalmente fiorisce tra metà giugno e inizio luglio (ovviamente può variare di stagione in stagione, per questo come al solito in fondo lascio il link del sito ufficiale che potrai consultare per sapere il periodo delle fioriture).

Il lato negativo di essere andati in anticipo, circa una decina di giorni prima, è che la lavanda pur essendo già bella non era in piena fioritura, ma il lato positivo è che c'erano pochissime persone.







2. Perchè a Sale San Giovanni in camper

Abbiamo scelto Sale San Giovanni malgrado per un weekend non sia vicinissimo a dove siamo noi per due motivi:


1. A Sale San Giovanni non c'è solo la lavanda officinale e ibrida, ma altre piante officinali tra cui Elicriso italico (che stava iniziando a fiorire), Issopo, Melissa, Finocchio Selvatico, Timo vulgaris, Salvia officinale, Rosmarino, Camomilla romana.

Ovviamente queste piante officinali non fioriscono tutte nello stesso periodo della lavanda, ma se ti capita di essere in zona in altri periodi dell'anno ti consiglio di controllare sul sito se ci sono delle fioriture perché è davvero un bellissimo posto.


2. Abbiamo scelto Sale San Giovanni perchè andare in camper in certi paesini è decisamente scomodo per posteggiare sopratutto quando ci sono tante persone, e ho visto che vicino a Sale San Giovanni c'è un agricampeggio di cui ti parlo tra qualche riga. Come sai di solito per cercare i campeggi guardo sulle varie app in questo caso invece ho trovato tutto sul sito di Sale San Giovanni.







3. Sale San Giovanni e la fioritura della Lavanda

Le prime piante officinali a Sale San Giovanni risalgono al 1997, due aziende scelsero di sperimentare la coltivazione delle speci officinali su queste colline. La maggior parte del lavoro viene fatto manualmente rispettando i canoni dell'agricoltura biologica e biodinamica.

Le piante poi vengono raccolte e trasformate dalla Cooperativa Agronatura in oli essenziali estratti in corrente di vapore per permettere di mantere intatte le proprietà organolettiche delle piante.


Fior di lavanda è lo shop nato nel 2017 dove potrai acquistare oli essenziali, liquori, tisane, igienizzanti, saponi, e tante idee regalo. Puoi anche acquistare il loro prodotti online.







I percorsi per vedere la lavanda e le altre piante officinali:

Per visitare Sale San Giovanni e vedere le fioriture, ci sono 4 percorsi:


Noi abbiamo scelto il percorso panoramico verde, lungo 7,5 Km, su strada asfaltata, non particolarmente difficoltoso.

L'unico "problema" è che noi siamo arrivati alle 14:30 e praticamente tutto il percorso era sotto il sole, davo per scontato che ci fossero dei punti di ristoro lungo il percorso, così siamo partiti solo con un pò di acqua.

Per quanto sia abituata a camminare, a Bergamo il primo giorno avevamo camminato 14 km, di solito si fa una pausa caffè, si mangia un gelato, insomma si aggiungono un pò di zuccheri o sali minerali, in questo caso abbiamo solo trovato una fontanella, il punto di ristoro è sotto la torre del castello, che è fuori dal percorso verde ci si arriva solo scegliendo il percorso arancione, oppure una volta finito il percorso scelto andandoci apposta.

Ti consiglio quindi di equipaggiarti bene, col senno di poi mi sarei portata un pò di frutta e un paio di bevande isotoniche, invece alla fine io che ho già la pressione bassa di mio, ero cotta distrutta e non siamo nemmeno andati a visitare il paese (sacrilegioooo: ci dovremo proprio tornare). Ti consiglio anche scarpe da trekking, occhiali da sole, crema solare e cappello, abbigliamento comodo.

Il percorso è davvero molto bello e con una vista stupenda sia sulle colline circostanti che per vedere le fioriture e per passeggiare nella natura.


Gli altri percorsi sono:

  • trekking azzurro: di 9,8Km che si alterna su strada asfaltata, strada sterrata e sentieri, con un dislivello di 250 metri;

  • trekking arancione: di 9 km piuttosto impegnativo rispetto agli altri con un dislivello di circa 340 metri

  • trekking marrone: di 1,1 km su strada asfaltata che ti porta all'Alboreto Prandi: dove potrai vedere diverse varietà di piante, tra cui molte esotiche raccolte da Carlo Domenico Prandi un ferroviere con la passione per la botanica. Nel 2013 l'area, abbandonata dopo la sua morte, è stata recuperata e valorizzata: gli immobili di fine 1800 sono stati trasformati in biblioteca, laboratorio didattico, sale d'incontro e moltissime sono le piante esotiche e non che potrai vedere tra cui le orchidee selvatiche.





In tutti e quattro i percorsi potrai goderti la varia flora che si alterna tra boschi di roveri e frassini, pino silvestre, piante di ciliegio. In collina trovi anche il castagno, l'acero campestre e il carpino, salici, pioppi, ontani e cespugli di sambuco, luppolo, ginepro e rosa canina che in autunno è ricoperta di bacche rosse, mentre in primavera potrai ammirare la robinia.


Passeggiando nel silenzio dei percorsi potrai sentire o vedere gli abitanti del bosco. Scoiattoli, uccellini e altri piccoli animali.

Potresti anche sentire il picchiettare del picchio rosso e verde, l'upupa, il cuculo, il gruccione o il colombaccio, sentire il fischio della poiana, o il falchetto rosso che vola sui crinali.

Mentre tra gli alberi la sera si potrebbero scorgere caprioli, lepri, fagiani, volpi, cinghiali, tassi, faine e martore, l'assiolo, il gufo e la civetta.



Il progetto Enkir

Questo progetto è nato grazie alla collaborazione con il Mulino Marino di Cossano Bello, per coltivare questo cereale, l'Enkir, nelle colline di Sale San Giovanni. L'Enkir è il più antico cereale del mondo, ha un basso impatto ambientale: non necessita di concimazione ed è molto resistente a parassiti e patogeni. La farina di Enkir è molto proteica, contiene pochissimo glutine oltre ad essere molto saporita.


Passeggiando potrai visitare la Pieve di San Giovanni Battista, una chiesa costruita nei primi decenni dell'anno 1000 sulla base di un antico tempio pagano, dove potrai ammirare tracce di affreschi e pitture che risalgono alla fine del '300.


La piramide dell'osteria delle erbe.


Il castello dei Marchesi Incisa di Camerana che risale al X secolo.


La cappella di Sant'Anastasia che riporta la testimonianza di un periodo storico di grandi difficolta tra epidemie, mortalità del bestiame, e pericoli quotidiani.

E la cappella di San Sebastiano costruita a seguito di un voto fatto durante la peste del 1350. Particolare per le sue immagini che ricordano che la morte non risparmia nessuno, soltanto Cristo.




3. Dove posteggiare a Sale San Giovanni

Nei weekend di piena fioritura, le strade comunali di accesso alle coltivazioni sono chiuse al traffico, e sono percorribili solo a piedi e in bicicletta. Ci sono alcune aree dove posteggiare e da come mi hanno spiegato la strada diventa a senso unico in modo da avere una corsia dedicata ai posteggi.

Questo però se si va in camper, sopratutto un camper mansardato (in questo articolo ti spiego le differenze sui tipi di camper) come il nostro, potrebbe essere decisamente scomodo e difficoltoso.




I cani sono i benvenuti, tenuti al guinzaglio (ahh mancano i cestini della spazzatura).

Nel periodo di fioritura viene richiesto un contributo di 2€ a persona per sostenere le spese, in cambio potrai accedere alla visita guidata delle chiese.




4. A Sale San Giovanni in Camper: Camping Horse


Vista la difficoltà di posteggiare e visitare la zona con un camper piuttosto grande come il nostro, guardando sul sito di Sale San Giovanni consigliavano il Camping Horse.

Abbiamo quindi telefonato e visto che c'era ancora posto abbiamo deciso di fermarci li. Parlando poi con il proprietario, gli ho chiesto se c'erano i mezzi pubblici per poter arrivare a Sale San Giovanni e mi ha detto che loro erano a disposizione per portare e riportare i camperisti che sostano da loro.


L'agricampeggio Camping Horse è un bellissimo campeggio con maneggio immerso nella campagna, nella pace e nel silenzio. E' perfetto sia per gli amanti dei cavalli, che per ciclisti ed escursionisti, ma anche se hai bisogno di staccare e immergerti nel silenzio della natura. Puoi andare al camping Horse anche col tuo cavallo.


I servizi del campeggio che è più un agricampeggio molto piccolo e molto accogliente.

💦 carico e scarico: l'acqua è in piazzola

🔌 allacciamento alla corrente

💰 per i prezzi trovi in fondo il link al sito

🚾 WC ampi e puliti (anche per persone disabili)

🚿 doccia con acqua calda compresa nel prezzo

🍽 area lavaggio stoviglie

👕 area lavaggio panni

📲 Wi-Fi

🐶 animali ammessi

🏔 escursioni nei dintorni

🚲 sentieri ciclabili in zona

🐴 possibilità di portare il tuo cavallo o di andare a cavallo

🫑 area barbecue

💫 il camping Horse è aperto tutto l'anno


C'è un servizio di sorveglianza super efficace: la gatta dei proprietari che adora i camperisti. Scherzi a parte il Camping Horse è stata una piacevolissima sorpresa che consiglio sia per andare a Sale San Giovanni che se passi in zona e decidi di fare una pausa rilassante. I proprietari sono gentilissimi, se saremo in zona torneremo sicuramente.


Il Camping Horse

in Via Ceretto 1

Priero (CN)

Il campeggio si trova a 4 chilometri dal casello autostradale Ceva dell’autostrada A6 Torino-Savona.

Tel: 335-8447908 oppure 339-6401544

mail: campinghorse@gmail.com

Sito web





5. Mattinata a Priero

A 700 metri dall' agri-Camping Horse si trova il comune di Priero, un piccolo borgo medievale nato nell'anno 1000. Ogni due settimane ci sono le visite guidate, che spiegano la storia del borgo, la chiesa e la torre. Quando siamo andati noi invece non essendoci visite guidate ci siamo goduti la passeggiata nel borgo quasi deserto, e se mi conosci un pò sai quanto amo passeggiare e poter fare fotografie senza troppe persone in giro, per cui ero felicissima e mi sono goduta la visita.


Finita la visita a Priero siamo tornati all'agri-camping Horse, abbiamo sistemato il camper e siamo tornati verso casa.






Ti ringrazio di avermi letto o ascoltato il podcast fino a qui e prima di salutarti ci tengo ad invitarti mio canale Telegram Camperistasemiseria Semiseria, dove parliamo di camper, viaggi in camper, ci scambiamo informazioni e mete.


Link utili:

Turismo Sale San Giovanni

Camping Horse






Colgo l'occasione per ricordarti che se sei un blogger, youtuber o hai uno shop online, ho creato un ebook un manuale tecnico per iniziare ad usare Pinterest da app, penso che tu sappia che sono una Pinterest coach, ho usato e uso regolarmente questa piattaforma per portare traffico a questo blog e a quello in cui parlo di Pinterest.

Pinterest è uno strumento utilissimo per portare traffico ai tuoi canali: non è tanto un social ma un motore di ricerca visivo molto potente e utile per far conoscere i tuoi contenuti a nuove persone.

Clicca qui per scaricare la guida "manuale base per usare Pinterest da app".

Se vuoi sapere come funziona Pinterest e che risultati mi sta dando, puoi vedere e seguirmi su Pinterest.

___________________

DISCLAIMER

Questo articolo contiene link a prodotti miei o di affiliazione per prodotti/servizi che mi sento di consigliare e di cui sono soddisfatta. Questo significa che per ogni acquisto che farai partendo da questi link, le aziende riconosceranno al mio blog una piccola commissione (chiaramente senza alcun sovrapprezzo per te che acquisti!) o guadagnerò dalla vendita del mio prodotto.

Un metodo che ti potrebbe far conoscere nuovi prodotti e che ti permette di sostenere il nostro lavoro di blogger.

Grazie ancora, a presto,


Francesca








117 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti