top of page
  • Francesca Lattanzi

Cremona in camper cosa vedere in un giorno - CamperistaSemiseria

Aggiornamento: 9 dic 2022


Cosa vedere a Cremona in un giorno: il torrazzo e Piazza del Comune per iniziare
Cosa vedere a Cremona in un giorno

Cosa vedere in una giornata a Cremona? Ogni volta che andiamo a Cremona minaccia pioggia, anzi la prima volta che era tappa di un tour della zona, diluviava quindi abbiamo sostato in campeggio poi centro commerciale, questa volta dei 2 giorni destinati alla visita a Cremona, lunedì era bel tempo, per martedì davano pioggia anche se poi non ha piovuto.

Nel dubbio quindi il giro di Cremona l'ho organizzato in un solo giorno.






Di cosa parliamo in questo articolo che puoi anche ascoltare nel podcast:

  1. Cosa vedere a Cremona in un giorno

  2. Le botteghe storiche

  3. Dove mangiare Vegano a Cremona






Visto che non posso riempire questo articolo di foto, per il video tour di Cremona, clicca qui.





Cremona è soprannominata la città delle tre "T": Turon, il Torrone la specialità tipica della città, la seconda T corrisponde al Turàs, il Torrazzo e la terza si riferisce alle forme procaci delle donne cremonesi: Tetàs ma un altra T si aggiunge alla lista: Tugnàs, perchè Ugo Tognazzi era di Cremona.



1. Cosa vedere a Cremona in un giorno


Lo stemma di Cremona
Lo stemma di Cremona

Dal camping Parco al Po dove abbiamo sostato col camper, si arriva in centro a Cremona anche a piedi (è circa un chilometro), noi ci siamo diretti a Piazza del Comune da dove abbiamo iniziato la visita della città.


Piazza del Comune

E' la piazza principale di Cremona dove trovi i principali monumenti cittadini, è tra le piazze più suggestive d'Italia.



La cattedrale di Santa Maria Assunta o il duomo di Cremona

La costruzione è iniziata nel 1107 e fu completata nel 1491, è un tempio romanico con elementi gotici, barocchi e rinascimentali, i tanti stili sono dovuti ai continui riadattamenti.

E' stata costruita nel luogo più alto della città, al riparo dalle alluvioni del Po che ai tempi scorreva molto vicino al centro storico.

Nel 1117 venne gravemente danneggiata da un forte terremoto che toccò tutto il nord italia, e venne ricostruita.

Come ben sai amo entrare e visitare le chiese, mi affascinano la cura dei dettagli e gli elementi decorativi, soprattutto pensando all'epoca in cui sono costruite.

Sono entrata nella cattedrale alla ricerca della "grande croce": alta 3 metri, in argento rifinita in oro, fabbricata in 8 anni, composta da oltre mille pezzi, 160 statue grandi e piccole e 50 busti di Santi, peccato che dallo scorso anno è stata spostata assieme ad altre opere importanti nel vicino museo.

Idem per la cripta che conserva l'Arca dei Santi Marcellino e Pietro, era chiusa per restauri.

Quindi quello che mi interessava non l'ho visto, ma il Duomo merita comunque una visita e ti lascio il sito ufficiale per approfondire tutti i dettagli che ti possono interessare.

Ecco anche un paio di curiosità:

  • Nell'altare di San Fermo, entrando sulla destra, alcuni personaggi del quadro e anche quelli del leone seguono lo sguardo del visitatore.

  • La controfacciata che rappresenta la Deposizione della croce, guardando l'affresco e osservando i piedi del Cristo, sembra che il corpo sta scivolando.



Il Torrazzo

IL Torrazzo
Cremona il Torrazzo

anche per il Torrazzo momento "breve storia triste" che poi si è risolto, mi hanno detto che malgrado fosse un lunedì di festa, i musei e Torrazzo compreso erano chiusi. Per fortuna mi hanno dato informazioni sbagliate e sono riuscita a salire. Per la visita al Torrazzo se sei una persona che fa foto in quantità normale, calcola un 45 minuti un oretta al massimo, se ne fai a tonnellate come me, anche un ora e mezza. In ogni caso nessuno ti butta fuori, hai tutto il tempo a disposizione. Il che è rassicurante visto che per salire fino all'ulima terrazza sono 502 gradini.

Non ti preoccupare non devi farli tutti di seguito, il torrazzo è un Museo Verticale, puoi entrare nelle varie sale per riprendere fiato e scoprire qualche curiosità.

Nella sala del quadrante troverai informazioni sullo studio dell'orologio astronomico, Nella sala del meccanismo puoi vederne il funzionamento, nella sala della misura del tempo viene raccontata la storia della percezione del tempo con antichi strumenti di misura e vari tipi di orologi. Nella sala dell'astronomia si studiano i corpi celesti e all'interno si trova l'installazione del Pendolo di Foucault che con la sua oscillazione dimostra scientificamente la rotazione della terra, ed è esposta in scala ridotta la ricostruzione fatta dagli studenti dell'Istituto Ala Ponzone Cinimo, dell'Artificio di Toledo: l'opera dell'ingeniere cremonese D'anello Torriani per portare acqua alla città.

Proseguendo la salita, si arriva prima ad un semaforo che regola il passaggio che si fa più stretto, e poi alla scala a chiocciola che porta alla terrazza più alta dove potrai vedere la città, la pianura e il Po, e le alpi in lontananza.

L'esterno del Torrazzo è fatto in laterizi. E' la più alta torre campanaria medievale, alta 122,217 metri si compone da due torri inserite l'una dentro l'altra (doppia canna). Esternamente è suddivisa in due parti, la parte inferiore di cui non si sanno dati certi sulla costruzione, e la parte superiore in stile gotico.

L'orologio astronomico del Torrazzo è un capolavoro di meccanica, realizzato dal 1582 anno della riforma gregoriana del calendario, costruito da Francesco e Giovan Battista Divizioli (padre e figlio). E' l'orologio più grande del mondo: il diametro è di 8 metri e 44 viene caricato a mano ogni giorno ed è perfettamente funzionante.

Nella parte più esterna si trova la corona oraria del giorno in numeri romani delle 24 ore

Poi si trovano i nomi in latino delle dodici costellazioni dello zodiaco con rispettivi segni e simboli, in senso antiorario con le rispettive case

La corona con le parti bianche e nere servono a definire i gradi di progressione degli astri nel cielo

La quarta corona indica le dodici figure dello zodiaco

Nella quinta corona si trovano i dodici mesi dell'anno in latino

Nella sesta la successione dei giorni

La settima corona è su disco mobile e fuoriesce l'asta del moto solare,

L'ottava con l'occhio, indica le fasi lunari

Il nono disco centrale rappresenta la terra nella sua posizione centrale, da dove esce l'asta delle ore.

Per approfondimenti sull'orologio del Torrazzo ti consiglio questo sito







Con il biglietto per la visita al Torrazzo puoi acquistare anche quello per il Battistero di San Giovan Battista è in stile romano gotico, pianta ottagonale (con riferimento al numero 8 che simboleggiava l'eternità), alto 34 metri con un diametro di 20,50.

L'esterno aveva tre porte ma due sono state chiuse, le facciate sono in marmo e in laterizio a vista con una galleria ad archetti nella fascia superiore.

L'interno è spoglio ed ospita una fonte battesimale al centro con una grande cisterna ottagonale e tre altari sulle pareti.

Su un lato esterno del battistero, potrai vedere delle firme, dei nomi, mi hanno raccontato che sono le firme dei condannati a morte, che firmavano mentre aspettavano dietro il Battistero di essere portati nella piazza per l'esecuzione.



Uscendo dal Torrazzo nella terrazza sulla Piazza del comune, nel cortiletto accanto, vedrai la statua di un giovane che alza la mano destra che impugna una palla, una palla nella mano sinistra e una palla sotto il piede: è la statua di Giovanni Baldesio, detto Zanen de la Bala, un personaggio mitico della storia di Cremona, che sfidò il figlio dell'Imperatore Enrico IV. Se avesse vinto il duello non avrebbe più dovuto pagare un erario che la città era obbligata a pagare ogni anno all'imperatore: una palla d'oro di 5 chilogrammi. Ovviamente vinse il duello liberando la città da questa tassa.







Palazzo del comune e la loggia dei militi

Il palazzo del comune che si può visitare, è proprio di fonte al duomo e al torrazzo, con la loggia dei militi rappresentava il potere politico.

La loggia dei militi era un luogo dove si riunivano un gruppo di potentissimi personaggi legati alla città.

Sotto le arcate si trova l'emblema di Cremona: lo stemma della città con il il braccio che regge la palla sorretto da due figure che rappresentano Ercole, il mitico fondatore di Cremona.



2. Botteghe storiche

Passeggiando per il centro storico che parte da piazza del comune, in Corso Matteotti potrai trovare diversi negozi di torroni, e in via solforino la bottega storica di Sperlari.

Passeggiando per Cremona troverai un centinaio di liuterie. Cremona è infatti famosa per la costruzione di violini e strumenti musicali ad arco: forse avrai già sentito parlare del famoso Stradivari. Antonio Stradivari era di Cremona ed è il più grande liutaio del mondo e i suoi violini sono suonati dai più grandi violinisti di ogni tempo, tra cui Niccolò Paganini.

Passeggiando per corso Garibaldi al numero 57 potrai vedere la casa nuziale di Antonio Stradivari (non è possibile visitarla, e quando siamo passati noi la stavano restaurando per cui abbiamo visto il cantiere), ma vedrai la targa.


Se hai tempo non dimenticare di visitare il museo del violino: oltre ad avvicinarti alle tradizioni e conoscenze artigianali di quest'arte, potrai vedere pezzi rari e antichi. (noi siamo riusciti a visitarlo), tutte le informazioni le trovi nel sito ufficiale.




Torre Torresini
Torre Torresini

Proseguendo per Corso Garibaldi troverai anche una delle ultime "case torre" medievali di Cremona sopravvissute alla demolizione. Si tratta di Torre Torresini, un esempio delle tipiche costruzioni diffuse in città tra il XIII e il XIV secolo. Vennero costruite queste abitazioni fortificate simili a torri per difendersi dalle lotte interne tra guelfi e ghibellini.

Purtroppo la maggior parte delle torri sono andate distrutte.

Vicino a Torre Torresini si trova un altro museo che vale la pena visitare, il museo Civico Ala Ponzone.


Proseguendo su Corso Garibaldi potrai vedere Palazzo Cittanova, attualmente usato per congressi e manifestazioni, in antichità è stato archivio notarile, e anche caserma. E di fronte la Chiesa di Santa'Agata: della chiesa originaria rimane solo il campanile.





3. Dove mangiare Vegano a Cremona

Cremona è piuttosto vegan friendly

A mezzogiorno siamo andati da Vegetamente che non è vegano ma ha diverse opzioni vegan visto che si possono comporre i piatti, e si trova vicino a Piazza del Comune;

Chocabeck e Pepe Nero sono delle pizzerie con diverse varianti vegane;

Mexicali è un ristorante messicano con vari piatti vegan nel menù.


Se conosci altri locali vegani non esitare a scrivermeli nei commenti, oppure consulta l'app Happy Cow o Abillion (codice per abillion: CAPRALIBERATUTTI) dove vengono segnalati e recensiti prodotti e ristoranti vegani.


Prima di concludere con l'angolo shopping dove troverai prodotti con codici sconto, ti ricordo che ti aspettiamo nel gruppo Telegram "CamperistaSemiseria": siamo un gruppo di camperisti e ci scambiamo informazioni sul camper, campeggi e luoghi da visitare: nel gruppo ho saputo, ma ero già tornata che vicino al campeggio dove abbiamo sostato per visitare Cremona, si trova anche una panchina gigante! Io l'ho saputo tardi ma se ti piacciono, trovi le informazioni ufficiali nel sito.








Cremona
Cremona

L'angolo shopping di CamperistaSemiseria:

  • Come sai amo viaggiare green, ho scelto per i nostri viaggi il disgregante per il wc del camper rispettoso dell'ambiente di Ewts scopri qui tutti i dettagli e per avere il disgregante scontato metti il codice "Camperistasemiseria+10"

  • Come tenere il camper fresco in estate? Noi abbiamo scelto il raffrescatore evaporativo portatile di Adamfresh, ti spiego tutte le caratteristiche in questo articolo, adesso c'è anche la versione più piccola per i van. Per il codice sconto "Francesca2021"


  • CampyApp è l'app che preferisco per trovare campeggi, aree di sosta e anche PDI anche in versione free ha tantissime funzioni soprattutto non si limita ad una nazione ma copra praticamente tutta l'Europa. Scaricala e provala: https://campy.app.link/camperistasemiseria


  • Caravan Design: acquista i tuoi accessori di design per il camper o caravan su www.caravandesign.shop e non dimenticare di inserire il codice "semiseria10" per avere il 10% di sconto sui prodotti.


  • Nel mio shop di Amazon troverai tantissimi accessori per il camper suddivisi per locale e anche tanti accessori per i viaggi con i cani.


Oltre a viaggiare in camper sono una Pinterest coach, se quindi stai cercando di capire come portare traffico al blog o al canale YouTube oppure vuoi monetizzare il tuo lavoro, Pinterest ti può essere d'aiuto. Puoi approfondire l'argomento Pinterest sul mio blog www.quellachefaipin.ch , acquistare il manuale Step By Step per usare Pinterest da app nello shop www.quellachefaipin.ch/shop oppure richiedermi una consulenza e studieremo una strategia adatta a te.

Seguimi su Pinterest

https://www.pinterest.ch/Camperistasemiseria/


Nuovo profilo solo Pinterest tips

https://www.pinterest.ch/QuellaCheFaIPin/

--------------

DISCLAIMER

Questo articolo contiene link a prodotti miei o di affiliazione per prodotti/servizi che mi sento di consigliare e di cui sono soddisfatta. Questo significa che per ogni acquisto che farai partendo da questi link, le aziende riconosceranno al mio blog o podcast una piccola commissione (chiaramente senza alcun sovrapprezzo per te che acquisti!) o guadagnerò dalla vendita del mio prodotto.

Un metodo che ti potrebbe far conoscere nuovi prodotti e che ti permette di sostenere il lavoro di blogger o podcaster













45 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page