• Francesca Lattanzi

CASTELLO SULL'ACQUA PIÙ FAMOSO DELLA SVIZZERA: castello di Hallwyl

Aggiornamento: lug 27


È uno dei più famosi castelli sull'acqua della Svizzera. Risale all'XI secolo, si trova nel nord della Svizzera, vicino a Seegen (Canton Argovia), sul lago di Hallwyl, su due isole formate dal corso dell'Aabach. La famiglia ha vissuto nel complesso fino al XIX secolo.






Cosa troverai in questo articolo:

  1. Castello di Hallwyl: cenni storiti

  2. Quando visitare il castello di Hallwyl

  3. Cosa vedere al castello di Hallwyl

  4. Come arrivarci e dove sostare in camper




1. CASTELLO DI HALLWYL: CENNI STORICI


Nei suoi 800 anni di storia è stata la residenza della famiglia argoviana, von Hallwyl, che si è distinta in vari modi: sul campo di battaglia, presso le corti europee, nel campo scientifico, politico, mercantile e finanziario. Gli eredi di Johans Von Hallwyl, che fece costruire la prima torre in pietra e successivamente la ampliò in castello, stabilirono che le tenute dovevano rimanere di proprietà della famiglia.


Nel 1415 le truppe Bernesi però conquistarono le aree degli Asburgo in Argovia. Alcuni membri della famiglia continuarono a sostenere gli Asburgo, altri riconobbero i nuovi sovrani; Rudolf III Von Hallwyl rese omaggio a Berna, salvando così la proprietà di famiglia e facendo ricostruire e ampliare il castello. Con la riforma del 1528, Berna decretò che nella cappella non si potevano più ascoltare messe ma fu adibita a cantina per il vino. Nel XVI e XVII secolo la famiglia si ramificò in Turgovia, Austria e Boemia. Nel 1590 le antiche fortificazioni persero quindi il loro scopo.

Nel XVII secolo, il ramo dei Von Hallwyl divenne sempre più povero, il castello rimase vuoto per decenni, nel 1674 divenne dei Breiten-Landenberg, imparentati con gli Hallwyl. Johannes Von Hallwyl lo recuperò, ma il reddito non era più sufficiente per uno stile di vita adeguato, inoltre molti giovani dell'epoca cercavano fama e fortuna all'estero.


Con la rivoluzione elvetica del 1798, la famiglia perse i privilegi di nobili e le relative entrate fiscali. Due generazioni dopo, Hans von Hallwyl grazie alla fortuna di sua moglie Esther von May von Rued, iniziò a ricostruire il castello anteriore in stile neogotico. Fallì nella crisi economica del 1874.

Suo fratello minore Walther acquistò la casa di famiglia. Sua moglie, la svedese Wilhelmina Kempe von Hallwyl nel 1925 creò una fondazione con lo scopo di preservare il castello. Da allora non è stato più abitato. Nel 1994 la Fondazione Hallwil ha ceduto il castello al Canton Argovia. Cento anni dopo, fu necessario un ampio restauro, accompagnato da ulteriori scavi archeologici. Il castello di Hallwyl fa parte del Museo Argovia dal 2007.





2. CASTELLO DI HALLWYL: QUANDO VISITARLO

Aperto da aprile ad ottobre, si possono visitare le stanze del castello suddivise in 11 aree tematiche, attraverso l'audioguida sia i membri della famiglia che contadini e sudditi, raccontano in prima persona la storia della loro vita.








3. CASTELLO DI HALLWYL COSA VEDERE

Visita il sito per scoprire il programma che viene offerto ai visitatori, le mostre, gli eventi, il locali che si possono affittare... e se decidi di sposarti, il suo ampio cortile, i locali ricchi di storia, la sala da ballo con un massimo di 50 ospiti renderanno la cerimonia ancora più speciale.


Puoi anche affittare le stanze per altre ricorrenze, come compleanni o anniversari speciali.

- La camera della torre, piccola e accogliente, è per sette persone. Le sue pareti erano dell'epoca di Burkhard III, decorate con stemmi e arazzi di frutta in stile tardo rinascimentale. I suoi dipinti modesti pero sono stati intonacati e nascosti dietro una carta da parati in tessuto.


- Sotto Burkhard III il fienile del castello (costruito tra il 1578 e il 1590) fu ampliato, furono aggiunte torri, ricostruite facciate e nella sala da ballo del palazzo, troviamo l'attuale sala polivalente: con posti a sedere per i banchetti, che ospita fino a 65 persone.


- La sala Wilhelmina è dedicata a Wilhelmina von Hallwyl (1844/1930) la moglie di Walter Von Hallwyl, nel corso della sua vita ha accumulato una vasta collezione di dipinti, porcellane, argenti, armi e oggetti.

Ha anche investito gran parte della sua eredità nel restauro e nella documentazione del castello dal 1910 al 1916, dopo la morte del marito nel 1925 ha fondato la Fondazione Hallwyl, e rese il palazzo accessibile al pubblico.





Al centro del cortile interno rotondo, c'e un tiglio, piantato intorno al 1850. Il cortile è circondato da mura circolari del XIV secolo.


Al piano terra del fienile si trova il bistrot del castello: se il tempo lo permette ci si può accomodare all'esterno, il fienile fu costruito tra il 1578 e il 1590 sotto Burkhard III.





4. CASTELLO DI HALLWYL: COME ARRIVARCI E DOVE SOSTARE IN CAMPER

E' a soli 15 minuiti in auto dall'uscita di Lenzburg sulla A1, ma anche facilmente accessibile con i mezzi pubblici (dettagli sul sito www.museumargau.ch)


Consigliamo di viaggiare in treno e autobus, soprattutto per eventi più grandi .

  • Dalla stazione ferroviaria di Lenzburg è possibile raggiungere la fermata dell'autobus “Seengen, Schloss Hallwyl” senza cambiare con l'autobus regionale di Lenzburg (RBL).

  • Da Aarau si può raggiungere la fermata dell'autobus “Seengen, Schloss Hallwyl” con la Wynental-Suhrental-Bahn (WSB), cambiando a Teufenthal e proseguendo con l'autobus regionale Lenzburg (RBL).

  • Il molo di Seengen si trova a soli 10 minuti a piedi dal Castello di Hallwyl.

  • Il castello di Hallwyl è facilmente raggiungibile anche dalla stazione ferroviaria di Boniswil (linea SBB Lucerna-Lenzburg) in circa 15 minuti e dalla fermata dell'autobus "Seengen, Poststrasse" in 10 minuti a piedi.


Ci sono solo 180 posteggi nelle immediate vicinanze. Noi abbiamo posteggiato il camper nel posteggio vicino, ma essendoci passati a febbraio c'erano poche persone.






I cani possono essere portati nel cortile del castello ma non sono ammessi all'interno. Lo stesso vale per i passeggini.


Sul sito trovi anche informazioni per le persone con disabilità.







Essendoci andati a febbraio, il Castello era chiuso (ci torneremo sicuramente), abbiamo però fatto una bella passeggiata nei dintorni. Dopodiché siamo partiti in direzione Lucerna dove abbiamo pernottato al Camper Lido.




Come al solito ti ringrazio dell'attenzione e ti aspetto sul mio canale Telegram: https://t.me/camperistasemiseriailgruppo







59 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti