• Francesca Lattanzi

Rimessaggio camper: dove posteggiarlo quando non lo usi - Camperistasemiseria

Aggiornamento: 5 apr



Camper non in rimessaggio ma sotto un pò di neve
Il nostro camper

Uno dei problemi da affrontare ancora prima di acquistare il camper è quello del rimessaggio: ovvero dove posteggiare il camper quando non lo usi.

Perché anche se lo usi spesso il rimessaggio ti serve: dovrai prevedere un luogo dove posteggiarlo in settimana o nei periodi in cui non viaggi.

In questo articolo oltre a spiegarti le varie possibilità per il rimessaggio, a fine articolo ti elenco alcuni accorgimenti importanti da adottare se lasci il camper fermo per diverso tempo,



Prima iniziare la lettura di questo articolo, ti ricordo che lo puoi ascoltare anche in podcast, cliccando su questo link.


Di cosa parliamo in questo articolo:

1. tipi di rimessaggio

2. rimessaggi o posteggi all'aperto come proteggere il camper dalle intemperie

2. cosa fare quando fermi il camper per periodi lunghi o per l'inverno





1. Tipi di rimessaggio

Dove puoi lasciare il camper quando non lo usi? Ci sono varie possibilità:


Terreno privato di casa o azienda o conoscente:

Se sei fortunato puoi lasciarlo in un terreno privato sotto casa, o nel piazzale del posto di lavoro, è la soluzione ideale, il camper è al sicuro, sempre a vista, se vicino a casa è anche comodo da caricare e scaricare.



Il nostro camper posteggiato
Camper in posteggio

Il rimessaggio:

un'altra soluzione sono gli appositi "rimessaggi", puoi fare delle ricerche con Google in base alla zona in cui hai bisogno, puoi chiedere nei gruppi Facebook di camperisti, anche se a volte essendo gruppi grandi non si è della stessa zona.

Il rimessaggio è un luogo a pagamento, a regola protetto dove poter lasciare il camper.


Ci sono vari tipi di rimessaggio, può essere coperto o all'aperto, recintato, sbarrato, videosorvegliato su erba o in un piazzale privato in cemento. Tante sono le opzioni, e anche i prezzi variano molto dal tipo di rimessaggio e dalla zona.


Noi ad esempio siamo stati fortunati, prima avevamo trovato rimessaggio in un area dove c'erano altri camper, ma non era recintata, solo videosorvegliata, e francamente non ero tanto tranquilla, unico lato positivo il camper era al coperto. Poi abbiamo trovato un rimessaggio al chiuso, in un capannone, solo chi ha il camper può accedere, e abbiamo anche la possibilità di attaccare il camper all'elettricità, l'acqua, l'idropulitrice e la scala per lavarlo, e i proprietari del rimessaggio oltre ad aver montato una videosorveglianza, abitano di fianco.

Ci sono anche alcuni campeggi che offrono la possibilità di lasciare il camper anche quando sono chiusi, pagando un'affitto mensile, il camper però è all'aperto e spesso su terreno erboso.


In strada:

Lasciare il camper per strada, ovviamente ogni nazione ha delle regole, in Svizzera ad esempio non si può posteggiare il camper sul suolo pubblico se non nei posteggi e per la durata consentita dal posteggio, quindi non puoi lasciare il camper in strada o in un posteggio pubblico per un mese, per la Svizzera devi organizzarti o con il rimessaggio, o nel tuo terreno privato.

Inoltre in Svizzera la targa non è collegata al veicolo ma alla persona, quindi si può avere una targa che si usa sia per l'auto che per il camper: ma i veicoli senza targa non possono posteggiare sul suolo pubblico, solo sul privato.

E per concludere non è possibile posteggiare il camper nei posteggi pubblici a meno che non si paghi il posteggio ma in ogni caso, deve stare nelle strisce e non si può posteggiare camper o auto per più di un determinato periodo di tempo.


Mentre in Italia so che il camper si può anche lasciare per strada nei posteggi, l'importante è che non ci siano divieti e che si paghi l'assicurazione, che non sia in un posteggio solo per auto, bisogna anche fare attenzione che non ci siano divieti di ingresso camper all'inizio della via che porta al posteggio in cui vorresti lasciare il camper, e attenzione perchè spesso nel centro storico è vietato posteggiare il camper. Insomma ti consiglio di informarti bene nel tuo comune di residenza. Queste regole potrebbero cambiare se il camper è a servizio di un disabile.



2. Rimessaggi o posteggi all'aperto come proteggere il camper dalle intemperie

Una delle protezioni fisse per proteggere il camper
Brianza Profili - una delle protezioni

Se trovi un rimessaggio o una sosta al coperto, il camper sarà protetto dalle intemperie, se lasci il camper all'aperto accertarti che sia sempre ben chiuso tutto soprattutto finestre e olbò sul tetto, potrai proteggerlo dalle intemperie con coperture fisse se il terreno è tuo oppure con gli appositi teli che coprono tutto il camper, anche se alcuni sostengono che sia sufficiente un telo che copra bene il tetto.

Coperture:

Se il terreno è tuo, per evitare che si rovini con la pioggia, grandine o neve, puoi acquistare e far montare delle strutture di protezione per il tuo camper, se non sai a chi rivolgerti, ti consiglio di guardare sul sito di Brianza Profili, sono molto professionali e competenti, offrono soluzioni per tutte le esigenze.



Telo protettivo della marca fiamma
Telo protettivo della marca Fiamma

I teli di protezione:

Se decidi di usare il telo di protezione devi fare attenzione ad acquistare un telo traspirante, montarlo con degli spessori, traversine, polistirolo, c'è chi usa dei palloni, in modo che circoli l'aria per evitare la formazione di condensa e muffe. Quando usi il telo ricorda di chiudere finestre e oblò, puoi mettere del sale che aiuta ad assorbire l'umidità che cambierai una volta la settimana,


Il telo è piuttosto scomodo, essendo il camper alto e grande non è veloce da mettere, ne da smontare, se usi il camper spesso potrebbe non essere la soluzione adatta a te.

C'è chi sostiene che sia sufficiente avere un telo che copre il tetto, consultati con il tuo rivenditore di fiducia per capire quale soluzione è più adatta a te.

Se scegli questa soluzione trovi tutte le informazioni sul sito della Fiamma.



Sosta e assicurazione:

Come dicevamo puoi lasciare il camper sul suolo pubblico solo se assicurato, ricorda che se non usi il camper per la pausa invernale e decidi di sospendere l'assicurazione, ricorda che non sarà coperto in caso di furto/incendio e non potrete lasciarlo sul suolo pubblico.




2. Cosa fare quando devi fermare il camper per un lungo periodo di tempo o durante l'inverno.

Il nostro camper in campeggio con i teli protettivi
Camper protetto dai teli

Pochi sono i camperisti che smettono di viaggiare in camper in inverno, ma se non viaggi in inverno o non puoi viaggiare per un pò di tempo prepara il camper alla sosta che dovrà affrontare.

Per l'inverno:

- fai il pieno di gasolio "invernale": in modo da impedire la formazione di condensa e ruggine all'interno del serbatoio

- metti un lavavetri con antigelo

- se il camper è all'esterno durante l'inverno posteggialo leggermente inclinato in modo che non si fermi acqua sul tetto che potrebbe congelare.

- togli tappeti, panni, solleva i materassi, la carta e tutto quello che potrebbe catturare l'umidità

- scollega la batteria iniziando dal polo negativo e tienila in un luogo asciutto e riparato dal freddo e dal gelo





Per le soste lunghe, invernali e non:

  1. se puoi una volta al mese prendi il camper e facci un giro: sia per batteria - che per evitare che le ruote si deformino, se hai la possibilità solleva il veicolo,

  2. gomme: gonfia le gomme con mezzo bar in più in modo da compensare la perdita d'aria nel periodo in cui sarà fermo,

  3. svuota a pulisci con cura la cassetta del wc, e tutto il bagno: non dimenticarti del tubo della doccia, appoggialo a terra e fai uscire tutta l'acqua,

  4. svuotare i serbatoi acque grigie e se puoi lascia il tappo aperto,

  5. svuotare il serbatoio delle acque chiare se puoi lascia il tappo aperto,

  6. svuota il boiler e apri la valvola antigelo

  7. lascia aperti i rubinetti

  8. chiudi il gas, i rubinetti e accertati che sia uscito il gas anche dalle condutture, se possibile stacca i tubi, rimuovi la bombola e conservala in un luogo asciutto,

  9. spegni tutte le utenze,

  10. lava con cura l'esterno del camper, carrozzeria, passaruote,

  11. controlla il sottoscocca soprattutto se di legno: è importante che sia in buono stato perché previene che infiltrazioni e umidità vadano nel legno a danneggiare il camper. Controlla che sia ancora presente, che non sia sfaldato: controlla i punti di collegamento soprattutto quelli con le pareti laterali posteriori,

  12. controlla e pulisci le guarnizioni in gomma: porte, finestre, sportelli vari. Puoi trattarle con appositi spray da comprare nei negozio specializzati (attenzione a quelli che contengono siliconi, non sempre sono adatti),

  13. pulisci le finestre e oblò con i detergenti appositi in modo che non si opacizzino, non usare detergenti che contengo alcool che danneggiano l'acrilico e possono creare piccole crepe: noi usiamo anche in questo caso i microrganismi effettivi che sono un prodotto ecologico e delicato. Puoi usare semplicemente l'acqua oppure i detergenti in commercio,

  14. alza i tergicristalli

  15. pulisci e fai asciugare bene il tendalino,

  16. lubrifica le guarnizioni e le giunture,

  17. pulisci tetto, antenna e impianto satellitare, attenzione a non rovinare o graffiare il tetto con dei sassolini, o piegarlo col peso

  18. controlla se c'è della ruggine,

  19. carica completamente la batteria, e ripeti questa operazione ogni due settimane

  20. svuota, pulisci, asciuga e lascia aperta la porta del frigorifero e congelatore

  21. pulisci con cura la cucina: fornelli, angolo cottura, mobili e mobiletti

  22. per evitare la formazione di umidità e muffa solleva materassi e tappezzerie,

  23. svuota gli armadi e lascia le ante aperte

  24. scorte alimentari: in inverno puoi lasciare le scorte sul camper, ovviamente dipende dai prodotti, che siano ancora imballati e per quanto il camper sta fermo, in estate col caldo potrebbero deteriorarsi,

  25. se possibile metti un deumidificatore oppure una cassetta piatta piena di lettiera per gatti che assorbe l'umidità.


Se vuoi sapere i prodotti che uso per le pulizie del camper in questo articolo ti parlo dei miei prodotti ecogreen.


Il nostro camper nella stradina del campeggio
Camper in posteggio

Accertati di chiudere tutte le possibili entrate anche ad ospiti indesiderati come topi che potrebbero infilarsi all'interno del camper, anche per quello una buona abitudine è evitare di tenere scorte di cibo.


Appena possibile vai a controllare il camper che sia tutto a posto, ripeti questa operazione almeno una volta al mese.




Noi generalmente non facciamo soste invernali e francamente dopo aver letto tutto quello che c'è da fare, faccio prima a fare anche solo un weekend al mese via. Che ne pensi?




Se vorresti viaggiare in camper ma hai qualche dubbio per il riscaldamento, questo è l'articolo in cui si parla dei tipi di riscaldamento.



Come al solito aspetto il tuo parere nei commenti oppure nel gruppo Telegram "camperista semiseria" dove troverai altri viaggiatori e ci scambiamo idee e consigli sia per il camper, che di campeggi che di luoghi da visitare.



Concludo con una bella notizia: forse non lo sai ma sono una Pinterest coach. Quindi se sei un blogger o uno youtuber o hai uno shop online e stai pensando come portare traffico ai tuoi canali per guadagnare di più, clicca qui per scaricare la guida per imparare ad usare Pinterest con il "manuale base per usare Pinterest da app" Pinterest è un motore di ricerca visivo molto potente e utile per far conoscere i tuoi contenuti a nuove persone.

Francesca

___________________

DISCLAIMER

Questo articolo contiene link a prodotti miei o di affiliazione per prodotti/servizi che mi sento di consigliare e di cui sono soddisfatta. Questo significa che per ogni acquisto che farai partendo da questi link, le aziende riconosceranno al mio blog una piccola commissione (chiaramente senza alcun sovrapprezzo per te che acquisti!) o guadagnerò dalla vendita del mio prodotto.

Le affiliazioni sono un modo in cui tu lettore puoi sostenere un blog in cui credi.

1.918 visualizzazioni0 commenti