• Francesca Lattanzi

Pisa in un giorno cosa vedere - CamperistaSemiseria

Aggiornamento: 5 set


Cosa vedere a Pisa in un giorno, la torre di Pisa
Cosa Vedere a Pisa in un giorno


Per le nostre vacanze estive 2022 siamo stati in vacanza in camper in Toscana, e una delle città nella mia lista tra quelle da vedere era Pisa.


Anche la scelta del campeggio è stata in base ai luoghi da vedere nei dintorni, infatti uno dei requisiti era che ci fosse la fermata del bus vicino e all' Italia Family Camping Village a Viareggio c'era la fermata del bus proprio fuori dal campeggio.


Così una mattina ci siamo alzati presto e siamo andati a Pisa, avevo già una lista di cose da visitare quindi era tutto ben programmato. Abbiamo preso il bus dal campeggio fino alla stazione di Viareggio e poi il treno fino a Pisa.









Di cosa parliamo in questo articolo che puoi anche ascoltare nel podcast:

1. La torre di Pisa e Piazza dei Miracoli

2. Non solo la torre pende a Pisa

3. Cosa vedere a Pisa in un giorno

4. Dove mangiare vegano a Pisa




1. La torre di Pisa e Piazza dei Miracoli

Arrivati a Pisa in treno siamo scesi in stazione centrale, ho poi scoperto che scendendo a Pisa San Rossore si arriva in 5 minuti alla Torre, mentre dalla Stazione centrale è un pò più lunga.

Puoi naturalmente prendere i bus che trovi fuori dalla Stazione,

  • LAM Rossa fino a Via Cammeo/Piazza Manin,

  • il numero 4 fino alla fermata di Piazza Arcivescovado

  • il numero 21 fino alla fermata di Piazza Manin


La facciata della Chiesa di Santa Maria della Spina
Chiesa Santa Maria della Spina

Noi ovviamente ce la siamo fatta a piedi, io ormai mi sposto con google maps e dalla stazione ci siamo diretti a Piazza dei Miracoli passando davanti alla chiesa di Santa Maria delle Spina che ho subito adorato: una piccola chiesetta in stile gotico sulla sponda sinistra dell'Arno.

"Spina" perchè conservava una spina che si pensa abbia fatto parte della corona di spine indossata da Gesù durante la crocifissione.

La chiesa è stata costruita nel 1230, e a causa del cedimento del terreno è stata restaurata moltissime volte.

Purtroppo era chiusa, mi sarebbe piaciuto vedere l'interno, che adesso ospita delle mostre d'arte.

E' una chiesa in miniatura, ma ricca di statue dei maestri Pisani (che però sono delle copie), rosoni, cuspidi, archi, come vedi dalle foto è davvero ricca. Pare invece che l'interno sia molto spoglio, composto da un unico vano.


Dopo aver fatto le mie mille foto di rito alla chiesa, abbiamo attraversato l'Arno e proseguito verso Piazza dei Miracoli seguendo i cartelli, è tutto molto ben indicato.


La Piazza dei Miracoli è davvero molto bella sembra di essere in un mondo a parte, l'enorme prato fa risaltare ancora di più il bianco della Torre di Pisa, del Duomo e del Battistero, la cui disposizione non è casuale ed oggetto di studi: alcuni ci vedono le costellazioni (della Bilancia o dell'Ariete che è il simbolo di Pisa) altri pensano che fanno riferimento alla longitudine e latitudine.

Tutti i monumenti li puoi visitare acquistando il biglietto online in fondo all'articolo ti lascio come al solito i link ufficiali in modo da avere sempre informazioni aggiornate.




I monumenti della Piazza dei Miracoli

La piazza ospita molti monumenti e statue e dietro al Battistero si trova un bel mercato con molte bancarelle di souvenir per fare un pò di shopping.

  • Il Camposanto si trova al limite nord della piazza dei Miracoli. E' un cimitero circondato da mura. Una volta i muri erano affrescati, durante la guerra nel 1944 una scheggia di bomba alleata provocò un incendio che danneggiò gravemente gli affreschi che sono ancora in fase di restauro dal 1945.

  • Il palazzo dell'opera del duomo è in parte visitabile e ospita mostre temporanee.

  • La Piazza dei Miracoli è chiusa a nord e a ovest da delle mura medievali che comprendono la torre di Santa Maria e la porta del Leone, la torre di Catallo e la porta Nuova. Invece a sud si trova l'ex spedale di Santo Spirito.

  • La statua con la lupa di Roma che si vede nel prato vicino al campanile (infatti mi domandavo che ruolo avesse la lupa di Roma a Pisa) è stata messa in occasione della visita di Mussolini nel 1926.


La torre di Pisa

Torre di Pisa
Torre di Pisa

La torre di Pisa è stato il primo monumento che abbiamo visto arrivando: è probabilmente la torre più famosa al mondo e la più sorretta nelle foto: la cosa divertente è stato vedere tutte le persone che si facevano fotografare mentre sorreggono la torre e ovviamente a seconda della prospettiva in cui si guardavano, reggevano il nulla.


La costruzione della torre è iniziata nel 1173 e già nel 1274 prima che fosse completato il terzo ordine aveva già iniziato a inclinarsi a causa del terreno di limo su cui poggiano le fondamenta di soli 3 metri.

Malgrado si inclinasse nel 1350 la costruzione fu finita con la cella campanaria e le sue 7 campane, la torre era destinata ad essere il campanile della cattedrale.







Alcuni numeri e curiosità sulla torre di Pisa:

  • alta 56 metri (nella parte di contropendenza)

  • è inclinata di circa 3,9° rispetto all'asse verticale (anche se non è la più inclinata al mondo: in bassa Sassonia il campanile di Suurhusen è inclinato di 5,07°). La torre di Pisa è arrivata ad un inclinazione di 4,5° che sono stati ridotti dal 1990 con dei lavori di consolidamento: anche se la torre è sempre monitorata e le salite contingentate, secondo gli esperti l'inclinazione della torre non dovrebbe più cambiare per quale secolo.

  • si può salire sulla torre: sono 251 gradini per arrivare alla camera alta e altri 12 per andare all'interno della torre.

  • le 7 campane hanno un nome e una nota: Assunzione la più grande e pesante, Crocifisso, San Ranieri, Dal Pozzo, Pasquereccia, Terza e Vespruccio che suonano regolarmente prima dell'inizio delle messe.

  • Galileo Galilei che abitava vicino a Piazza dei Miracoli utilizzò la Torre per studiare "la caduta dei gravi"

  • La Torre di Pisa è presente in oltre 40 pellicole cinematografiche.


Mentre qui puoi approfondire i "classici" dettagli architettonici della torre di Pisa.




Il duomo, la cattedrale di Pisa

Duomo di Pisa
Duomo di Pisa

Il duomo di Santa Maria Assunta è al centro della piazza dei Miracoli ed è la cattedrale medievale di Pisa.

Ideata da Busketo, costruita dal 1063 in uno stile decisamente unico ribattezzato "romanico pisano", è lunga 100 metri e larga 70, è la terza chiesa più grande d'Europa del XI secolo, e rappresenta il prestigio e la ricchezza raggiunta quanto Pisa era repubblica marinara: fu infatti costruita fuori dalle mura per simboleggiare il suo potere e che non aveva bisogno di protezione.


Particolarità:

  • Il capodanno pisano si festeggia il 25 marzo alle 12.00 quando all'interno della cattedrale appare una mensola colpita da un raggio di sole che entra da una piccola finestra. Questo evento determinava il passaggio al nuovo anno dell'antico calendario "ab incarnazione" che conta i giorni dell'anno a partire dal giorno dell'annunciazione e dell'antico equinozio. Una tradizione che viene ancora festeggiata.

  • Le unghie del diavolo: la leggenda racconta che quando il diavolo si accorse della cattedrale provò a distruggerla, non riuscendoci, incise su un blocca di marmo le sue unghiate: contando 5 arcate dalla facciata verso il transetto vedrai dei forellini. Inoltre contando varie volte i fori non otterrai mai lo stesso risultato mentre una versione più lugubre narra che se ottieni lo stesso risultato andrai incontro alla morte.

  • Le lucertole degli studenti: si narra che toccando le due lucertole di bronzo che si trovano tra le foglie del portale maggiore della facciata a sinistra, gli studenti riescono a superare con successo gli esami.

  • La colonna delle donne: che è sulla facciata al secondo ordine di loggette praticabili, sulla destra si trova una colonna di porfido rosso. Basta osservarla per proteggere le donne dal tradimento del compagno per 24 ore.

Mentre qui trovi tutte le informazioni architettoniche e i dettagli sul Duomo di Pisa.




Battistero San Giovanni

Battistero San Giovanni di Pisa
Pisa - Battistero San Giovanni





E' il più grande battistero d'Italia e del mondo con la sua circonferenza di 107,24 metri, alto 54 metri e 86 centimetri ha una cupola del diametro di 30,49 metri.

Costruito dalla metà del XII secolo sostituisce il precedente battistero più piccolo, venne restaurato nell'800. Gli interni sono semplici, senza decorazioni. ma con un acustica eccezionale.

Qui trovi altre informazioni sul Battistero di San Giovanni.













2. Non solo la torre pende a Pisa

La torre non è l'unico campanile pendente di Pisa, infatti a causa del terreno argilloso e sabbioso ci sono altre due torri a Pisa che pendono

  • La Chiesa di San Nicola che si trova in via Santa Maria, ha il campanile leggermente inclinato e interrato, inclinato di circa 2,5 gradi.

  • Mentre in piazza Santa Maria degli Scalzi si trova la Chiesa di San Michele degli Scalzi con il campanile che pende del 5%, quindi più della Torre di Pisa.




3. Cosa vedere a Pisa in un giorno

Dopo aver visitato Piazza dei Miracoli e visto anche le altre due torri pendenti di Pisa, tornando verso la stazione passerai davanti alla

Piazza dei Cavalieri una delle più famose della città nel palazzo dell'Orologio furono imprigionati e fatti morire di fame il conte Ugolino Della Gherardesca e i figli, raccontato anche nell XXXIII canto dell'Inferno di Dante.

Passeggiando verso l'Arno, passerai per il Borgo Stretto che è il centro storico della città con portici e negozi, antiche botteghe e palazzi medievali.


Proseguendo verso il fiume Arno passerai davanti alla questura e attraversato il Ponte di Mezzo passerai davanti al Palazzo Blu che ospita un auditorio e mostre d'arte, ripassando poi di nuovo se ti dirigi in stazione, davanti alla Chiesa di Santa Maria Della Spina.


Poco prima di arrivare in stazione, in piazza Vittorio Emanuele II, potrai vedere il murales "TuttoMondo" di Keith Haring che simboleggia la pace e l'armonia nel mondo grazie alle 30 figure che si toccano tra di loro.




4. Dove mangiare vegano a Pisa

Devo dire che la mia esperienza Vegan a Pisa è stata un pò deludente. Il ristorante che avevo adocchiato era chiuso sul mezzogiorno (se era quello giusto perchè non c'era nemmeno un insegna chiara), e gli altri sul nostro percorso che avevo trovato sull'app Abillion avevano stranamente finito le opzioni vegane.

Quindi come al solito ti invito a commentare questo articolo se conosci qualche buon ristorante vegano a Pisa da consligliarmi e consigliare agli altri lettori.

Purtroppo non ho potuto visitare Pisa come volevo (il covid mi ha distrutto più del previsto) e ci tornerò presto perché devo fotografare e vedere alcuni dei luoghi che ti ho proposto, erano nel mio percorso ma non sono riuscita a fare il giro.


Tornando ai ristoranti vegan avevo adocchiato:

Vegan Come un Koala in Via l'Arancio 21 a Pisa : questa è la pagina Facebook con tutti i recapiti, che è un ristorante vegano.

Mentre altri ristoranti avevano piatti vegani ma non sono riuscita ad andare.

  • Al Crudo in Piazza Cairoli ci sono alcune proposte vegan

  • Sempre in piazza Cairoli da Mediceo Burger c'è un Burger vegano

  • per gli amanti del Poke ci sono dei Poke vegan al Poke Flash, in Lungarno mediceo

  • La Taverna di Pulcinella in via Garofani ha alcune pizze con formaggi vegani


Mentre per le colazioni vegane potrai andare da Arcadia Caffè con dolci vegan ma anche tramezzini, pizzette e torte salate.


Per cercare ristoranti vegan quando sei in vacanza o dalle tue parti, ti consiglio l'app HappyCow oppure Abillion l'app per recensire i prodotti vegani che ti permette anche di recensire e cercare ristoranti vegani nei dintorni (al momento della registrazione ti chiede il codice, metti DISOBBEDIENZAANIMALE).




Concludo questo articolo lasciandoti il link ufficiale del turismo di Pisa dove potrai trovare sempre informazioni aggiornate.



Prima di salutarti ci tengo ad invitarti nel mio canale telegram "Camperista Semiseria" dove ci scambiamo idee di viaggi in camper e suggerimenti per la gestione del camper.



A presto, Francesca






L'angolo shopping di CamperistaSemiseria:


  • Disgregante per il wc del camper rispettoso dell'ambiente di Ewts scopri qui tutti i dettagli e per avere il disgregante scontato metti il codice "Camperistasemiseria+10"



  • CampyApp per trovare tutti i campeggi o le aree di sosta in Italia e all'estero mentre sei in viaggio in pochi click


  • Se sei un content creator e vuoi monetizzare il tuo lavoro sul blog o sul canale YouTube oppure vuoi vendere i tuoi prodotti, Pinterest ti sarà utile per portare traffico ai tuoi canali. Ti posso aiutare, trovi tutte le informazioni sul sito, nel blog troverai molti articoli utili e nello shop il manuale base per usare Pinterest da app





--------------

DISCLAIMER

Questo articolo contiene link a prodotti miei o di affiliazione per prodotti/servizi che mi sento di consigliare e di cui sono soddisfatta. Questo significa che per ogni acquisto che farai partendo da questi link, le aziende riconosceranno al mio blog o podcast una piccola commissione (chiaramente senza alcun sovrapprezzo per te che acquisti!) o guadagnerò dalla vendita del mio prodotto.

Un metodo che ti potrebbe far conoscere nuovi prodotti e che ti permette di sostenere il lavoro di blogger o podcaster

116 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti